Comune di Fontanafredda

Ricerca rapida


< vai al contenuto centrale




Il tuo percorso: Ti trovi qui: Territorio Storia e Ambiente > Il Paese

Il Paese

 

Provincia di Pordenone

C.A.P. 33074

Altitudine 52 metri slm.

Superficie: 46,33 kmq.

Abitanti al 31.12.2016: 12.339

Sede Municipale: Via Puccini, 8 (frazione Vigonovo)



Il Comune di Fontanafredda fa parte della zona dell’Altolivenza, a circa 5 chilometri da Sacile e nove da Pordenone.

Confina a est con i comuni di Sacile e Caneva, a nord con Polcenigo, Budoia, Aviano, a ovest con Roveredo in Piano, a sud con Porcia e Brugnera.

Il territorio del Comune di Fontanafredda si estende su un’area di 46, 33 kmq.; è pianeggiante ed è attraversato dalla linea delle risorgive che più che “linea” è una fascia piuttosto larga e contraddistingue la zona dove le acque dei fiumi prealpini, percolate nel materasso ghiaioso dell'alta pianura per centinaia di metri, sono costrette a riemergere: centinaia di sorgenti, polle, rigagnoli, prati umidi, torbiere, paludi, canneti, macchie silvestri.

Il fenomeno assume dimensioni e caratteristiche molto interessanti in alcune zone della linea tra Polcenigo, Sacile e Fontanafredda, caratterizzate da una grande ricchezza in ittioavifauna e da importanti tracce dell'antica foresta planiziale.

L’acqua che a nord scorre nel sottosuolo improvvisamente trova un ostacolo e sgorga in superficie generando numerosi corsi d’acqua tra cui il Rio Paisa, il Rio La Pianca ed il Rio delle Orzaie che danno vita anche ad alcuni laghetti e a zone come Camolli e la Val Grande caratterizzate proprio da un terreno molle e paludoso.

Lungo il confine con Caneva e Sacile il territorio di Fontanafredda è bagnato anche dal fiume Livenza.

 

Zona di terra fertile dove l'agricoltura, assai progredita, riesce a coesistere abbastanza armonicamente con i segni evidenti dell'industrializzazione diffusa.

Sul piano antropico è area densamente popolata fin dalla preistoria.

 

 

Al Comune di Fontanafredda appartengono le seguenti località:

  • Fontanafredda (che deriva da Fontanafrigida, nome attribuito già prima del 1199, per la presenza delle risorgive);
  • Camolli (da campus Mollis, terreno molle);
  • Casut (da casa);
  • Ceolini (dal nome della famiglia Ceolin);
  • Forcate (Rival de le Forche dove venivano impiccati i malfattori, terra teatro di varie battaglie oltre che delle scaramucce con Aviano ed oggi florida terra per l’agricoltura)
  • Nave (da Nava per Conca);
  • Ranzano (terra del signor Rantius);
  • Romano (da un insediamento di Romani);
  • Ronche (terreno messo a coltura dopo disboscamento);
  • Talmasson (varie ipotesi tra cui terra del signor Talmasus);
  • Villadolt e Villadolt Quartiere Satellite (da Villa per Villaggio e Dolt per Alto);
  • Vigonovo (da Vicus Novus, villaggio nuovo);
Sede comunale di Vigonovo, Via Puccini n. 8
Il centro di Vigonovo (foto Manlio Bet, Tarzo)
La sede comunale Ca' Anselmi a Fontanafredda
Centro Polifunzionale La Risorgiva in Via Anello del Sole, nella frazione Villadolt, sede della Biblioteca Civica, dei Servizi Sociali, delle Politiche Giovanili a di alcune associazioni del Comune
Via Dante, frazione di Ranzano
Via Oberdan, frazione di Romano
La chiesa S.S. Redentore, frazione di Villadolt (foto Manlio Bet, Tarzo)
S. Antonio frazione di Nave (foto Manlio Bet, Tarzo)
Il fiume Livenza, frazione di Nave
La chiesa parrocchiale S. Giorgio a Fontanafredda
La Chiesa parrocchiale di Nave (foto Manlio Bet, Tarzo)