Comune di Fontanafredda

Ricerca rapida


< vai al contenuto centrale




Il tuo percorso: Ti trovi qui: Notizia

Bando di gara per il servizio energia e di gestione tecnologica

Per partecipare alla gara, le Ditte dovranno far pervenire, presso l'ufficio protocollo comunale, sotto pena di esclusione, entro e non oltre il termine perentorio delle ore 12.30 del giorno 25/08/2008 la propria offerta

PRECISAZIONE / RETTIFICA N. 1 AL DISCIPLINARE DI GARA RELATIVO ALL'APPALTO DEL

servizio energia e di gestione tecnologica comprendenti le seguenti attività: l'esercizio, la fornitura di Energia primaria termica, la manutenzione ordinaria e straordinaria degli impianti termici, di climatizzazione, elettrici, antincendio, nonché l'adeguamento normativo, la riqualificazione tecnologica degli impianti termici, il risparmio energetico a servizio degli edifici di pertinenza DELL'AMMINISTRAZIONE COMUNALE DI FONTANAFREDDA.

Si precisa che a rettifica di quanto riportato a pag. 26 di 31 del disciplinare di gara art. 5.4, il listino di riferimento su cui presentare l'offerta è quello dell'Assistal in vigore e non quello edito da DEI Tipografia del Genio Civile.

 

PRECISAZIONE / RETTIFICA N. 2 AL DISCIPLINARE DI GARA RELATIVO ALL'APPALTO DEL

servizio energia e di gestione tecnologica comprendenti le seguenti attività: l'esercizio, la fornitura di Energia primaria termica, la manutenzione ordinaria e straordinaria degli impianti termici, di climatizzazione, elettrici, antincendio, nonché l'adeguamento normativo, la riqualificazione tecnologica degli impianti termici, il risparmio energetico a servizio degli edifici di pertinenza DELL'AMMINISTRAZIONE COMUNALE DI FONTANAFREDDA.

Si precisa che, a rettifica di quanto riportato a pag. 11 di 31 del disciplinare di gara, DOCUMENTAZIONE AMMINISTRATIVA - punto D), la cauzione provvisoria pari al 2% dell'importo dell'appalto è pari ad ¤ 45.882,00 (cioè 2% di ¤ 2.294.100,00) anziché di ¤ 54.576,00 come erroneamente indicato nel medesimo Disciplinare di gara.

Si precisa inoltre che, a rettifica e precisazione di quanto riportato a pag. 15 di 31 del disciplinare di gara, punto 5), il richiamo alla lettera D) per quanto attiene le referenze bancarie si deve intendere errato.  
Rimane comunque confermato l'obbligo di presentazione, da parte della azienda o delle aziende offerenti in caso di ATI, a pena di esclusione dalla gara, delle idonee referenze bancarie.

Nel caso di Associazioni Temporanee di Imprese ogni impresa raggruppata deve presentare le proprie referenze bancarie.

Il presente avviso viene pubblicato sul sito internet e all'Albo Pretorio del Comune di Fontanafredda.

 

PRECISAZIONE / RETTIFICA N. 3 AL DISCIPLINARE DI GARA RELATIVO ALL'APPALTO DEL

servizio energia e di gestione tecnologica comprendenti le seguenti attività: l'esercizio, la fornitura di Energia primaria termica, la manutenzione ordinaria e straordinaria degli impianti termici, di climatizzazione, elettrici, antincendio, nonché l'adeguamento normativo, la riqualificazione tecnologica degli impianti termici, il risparmio energetico a servizio degli edifici di pertinenza DELL'AMMINISTRAZIONE COMUNALE DI FONTANAFREDDA.

In riferimento al quesito pervenuto in data 4 agosto 2008, inteso a conoscere se, nel caso di partecipazione in raggruppamento, uno dei componenti dello stesso possa non possedere l'abilitazione prevista dalla ex Legge 46/90, si precisa quanto segue:

  • I componenti del raggruppamento di imprese, devono avere parte attiva nello svolgimento dell'appalto in oggetto, che per sua natura intrinseca prevede, sia per la realizzazione dei lavori, sia per la conduzione e gestione, delle attività connesse alla costruzione, all'adeguamento, alla manutenzione e alla modifica di impianti (termici ed elettrici), tali soggetti devono operare ricadendo entro il regime previsto dal D.M. 22 gennaio 2008, n. 37, ex Legge 46/90.
  • L'articolo 8 del succitato D.M., prevede che il committente sia tenuto ad affidare tali lavori ad imprese abilitate ai sensi dell'art. 3 della medesima norma.
  • Peraltro, qualora vi fossero individuate nell'appalto delle attività accessorie, esulanti da quelle connesse agli impianti e quindi al regime del D.M. 37/2008, queste si configurerebbero eventualmente come possibile subappalto.